Parigi. Il caffè tra presente e passato

Siete pronti per il nostro nuovo viaggio?
Allacciate le cinture di sicurezza; oggi Aroma Vero vi porta dritti dritti nel cuore della Francia.
Rotta: Parigi!
Cosa c’entra Parigi con noi? Abbiamo deciso di condurvi in un viaggio alla ricerca del gusto del caffè, tra storie e memorie di ieri e di oggi.
Vogliamo sognare insieme a voi. Sognare di partire. Sognare di assaggiare un caffè dietro l’altro tra Parigi e Vienna, Budapest e Pamplona.
Di volta in volta vi porteremo per mano dedicandovi una sosta in uno dei meravigliosi caffè che popolano il mondo.

Oggi vista, olfatto e gusto faranno capolino su ‘Cafè de la Paix’.
Ci siete già stati? Beh, se la risposta è no allora correte, andateci!
Prendete subito un aereo e concedetevi il lusso di sedervi lì, tra Place de l’Opéra e Boulevard des Capucines.
parigi_500

Io sto già respirando la storia di questo posto. Potrei essere una dama dell’Ottocento – ho sempre sperato di esserlo – e sono seduta con le mie amiche a sorseggiare un the.
Intorno a me uno stabile dallo stile Secondo Impero costruito nel 1862.
Le mura di questo posto vibrano di emozioni.
Qui, se chiudete gli occhi, potete vedere i volti dei tanti personaggi che hanno frequentato ‘Cafè del la Paix’.
Li vedete? Io sì!
Émile Zola, Guy de Maupassant, Oscar Wilde, Ernest Hemingway e Joséphine Baker.

Ma oltre all’effetto incredibile che ha su di me l’idea di tutte queste grandi personalità, il cuore batte forte al pensiero di un ‘Café’ che si è dovuto difendere da un duro colpo.
Sì, perché i posti secondo me, anche i bar, hanno un’anima. Un’anima costruita come fosse un lego, fatta da tutte le persone che li hanno frequentati.
E anche i posti quindi possono subire contraccolpi e scossoni. Possono ricevere colpi bassi.
Ed è proprio quello che è successo a Parigi, al nostro ‘Cafè de la Paix’, che nel 1944 fu colpito da una granata tedesca.
Ma  la guerra, le bombe, la paura, non hanno spezzato il cuore di questo posto tanto che, nel 1975, fu dichiarato monumento nazionale.

Cafè de la Paix è un po’ un’istituzione, un piccolo scrigno del mondo nel quale respirare la grandeur francese. Lusso ed eleganza, tra affreschi incredibili ed imponenti lampadari.
Impossibile non innamorarsene.
Io vi consiglio di accompagnare al vostro immancabile caffè anche un croissant o il pain au chocolat, soprattutto per un’ottima colazione.
Già che siete qui, chiudete nuovamente gli occhi e fate scivolare lentamente ogni goccia di caffè lungo la vostra gola.
Imprimete tutto nella vostra memoria e ricordatevi di non dimenticare. ;D
Alla prossima!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...